Da due mesi, grazie al progetto “Veniamo noi da te