Non sembrava possibile ai tempi del coronavirus, eppure oggi siamo in sette in una stanza armati di mascherine e disinfettante, con le finestre aperte nonostante con il passare dei giorni la temperatura sia decisamente scesa. Qui dentro tuttavia incontro dopo incontro è cresciuto il calore, la vicinanza di chi entra in contatto con l’altro come può, attraverso gli occhi, la voce che es