Giovedì 24 febbraio sono andata al lavoro e, nonostante Kiev avesse già subito attacchi aerei e i miei figli avessero visto un aereo militare nel cielo e sentito alcune esplosioni, non avevo nessuna intenzione di partire.

Ero molto legata al mio lavoro ed ero sicura che il giorno seguente avrei partecipato a una riunione importante. Improvvisamente mi sono trovata a scegliere tra il senso di responsabilità professionale e la sicurezza dei miei figli.

Quando il 24 febbraio la Russia ha avviato la sua aggressione militare all’Ucraina, la vita di Akiseniia è stata completamente sconvolta. Nel giro di 24 ore ha capito che Kiev, la sua città, non era più un posto sicuro e ha deciso di scappare per mettere in salvo se stessa e i suoi 4 bambini: Albert di 14 anni, Ada di 10 anni e i gemellini Mark e Edward di 4 anni.

È iniziato così un viaggio senza sosta, che l’ha portata prima in Polonia, poi in Germania e infine, il 2 marzo, a Milano. Dopo una prima sistemazione, grazie ai nostri amici di Azul Onlus, oggi Akiseniia e i suoi bambini vivono in uno dei nostri appartamenti dove potranno rimanere per tutto il tempo necessario.

IL TUO AIUTO PER CHI SCAPPA DALL’UCRAINA

Fin dall’inizio della guerra in Ucraina, ci siamo attivati per fronteggiare l’emergenza umanitaria e dare tutto l’aiuto necessario alle persone in fuga che sono arrivate nel nostro paese. Abbiamo allestito e messo a disposizione direttamente alcuni appartamenti nell’area metropolitana di Milano.

Adesso abbiamo bisogno di te per continuare ad assicurare protezione e accoglienza a chi fugge dalla guerra.

COSA POSSIAMO FARE INSIEME

CASA

Mettiamo a disposizione alloggi completamente arredati e con tutto ciò che serve per la quotidianità

PRIME NECESSITÀ

Forniamo generi alimentari e beni di prima necessità e gestiamo tutte le pratiche burocratiche

CORSI DI ITALIANO

Organizziamo corsi di alfabetizzazione linguistica anche in vista di un possibile inserimento lavorativo

SUPPORTO EDUCATIVO

Garantiamo un accompagnamento educativo e di orientamento ai servizi territoriali

DONA ORA

GLI ALTRI NOSTRI INTERVENTI

Casa Jannacci

Fino al 30 aprile, al fianco dell’amministrazione comunale, abbiamo accolto 94 persone in Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci, occupandoci dell’espletamento di tutte le procedure per la presa in carico amministrativa e formale.

Dateo

Dal 27 aprile, insieme alla cooperativa Farsi Prossimo, stiamo gestendo una struttura d’accoglienza a Milano, in piazzale Dateo, in cui sono ospitati 37 nuclei familiari (100 persone di cui 53 minori).